IMU 2020

Data:
09 Marzo 2021

SALDO IMU 2020

Esenzioni IMU 2020 connesse a emergenza da COVID-19

DECRETI RISTORI

In conseguenza all'emergenza sanitaria da Covid-19 è stata disposta l'esenzione dal versamento dell'acconto e/o saldo IMU 2020 per specifici settori economici ed in presenza di determinati requisiti.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Esenzione prima e seconda rata IMU 2020

  •  

    • art. 177 del decreto "Rilancio" - D.L. 19/05/2020 n. 34, convertito in L. 17/07/2020 n. 77;

    • art. 78 del decreto "Agosto" - D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in L. 13/10/2020, n. 126;

    Esenzione seconda rata IMU 2020

     

    • art. 9 del decreto "Ristori" - D.L. 28/10/2020, n. 137

    • art. 5 del decreto "Ristori bis" - D.L. 9/11/2020, n. 149

    • art. 8 del decreto "Ristori quater" - D.L. 30/11/2020, n. 157

       

 

TIPOLOGIE DI IMMOBILI ESCLUSI DALL'ESENZIONE

Sono escluse le locazioni di "seconde case" e le "locazioni brevi" in quanto:

  • non espressamente citate nel testo normativo;

  • non qualificate come attività imprenditoriale.

     

REQUISITI PER POTER BENEFICIARE DELLE ESENZIONI, COMUNI A TUTTI I DECRETI:

 

  • Il contribuente deve essere proprietario dell'unità immobiliare utilizzata per svolgere le attività indicate nei decreti;

  • il proprietario dell'immobile deve essere gestore delle attività ivi esercitate, eccezion fatta per gli stabilimenti balneari e immobili in categoria D ad uso fiere e manifestazioni;

  • il codice fiscale del soggetto passivo deve coincidere con il codice fiscale dell'attività svolta;

 

REQUISITI PER POTER BENEFICIARE DELL'ESENZIONE DELLA SECONDA RATA IMU  (decreto Ristori e decreto Ristori bis):

 

Gli immobili e le relative pertinenze devono essere destinati all'esercizio di attività con specifici codici ATECO, indicati negli allegati 1 del D.L. 137/2020 e 2 del D.L. 149/2020 .

 

Ai sensi dell'art. 8 del decreto "Ristori quater" D.L. 30/11/2020, n. 157 l'esenzione dal saldo IMU 2020 viene estesa anche ai casi in cui il gestore dell'attività economica coincide con il "soggetto passivo d'imposta" (la modifica, pertanto, consente di riconoscere l'esonero anche nei casi in cui, come avviene per gli immobili detenuti in leasing, il soggetto passivo non è il proprietario degli stessi).

 

COME COMUNICARE IL DIRITTO ALL'ESENZIONE

 

Ai sensi dell'art. 14 del Regolamento IMU, per beneficiare dell'esenzione è necessario presentare la Dichiarazione IMU 2020 (scadenza 30/06/2021)

  • indicando i riferimenti catastali dell'immobile per il quale si è usufruito dell'esenzione;

  • barrando la casella esente ed indicando il periodo di esenzione (dall'1/1/2020 se esenti per rata di acconto e saldo, dall'1/7/2020 se esenti per la sola rata di saldo);

  • riportando, nelle annotazioni, la partita IVA ed il codice ATECO dell'attività svolta.

 

Allegati:

codici ATECO, indicati negli allegati 1 del D.L. 137/2020 e 2 del D.L. 149/2020 .

L’imposta municipale propria è istituita e disciplinata dalla Legge 27 dicembre 2019, n. 160, articolo 1, commi dal 738 al 783.

Le aliquote IMU per l’anno 2020, sono state approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 4 del 23 aprile 2020.

           Per l'anno 2020 sono previste due rate le cui scadenze sono così stabilite:

  • PRIMA RATA IN ACCONTO: 16 GIUGNO 2020
  • SECONDA RATA A SALDO: 16 DICEMBRE 2020

Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell’imposta complessivamente dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno 2020.

In sede di prima applicazione dell’imposta, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto dovuto a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019.

 

I Codici per il versamento

DESCRIZIONE

CODICE TRIBUTO

COMUNE

STATO

IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze

3912

 

IMU - imposta municipale propria per fabbricati  rurali ad uso strumentale

3913

 

IMU - imposta municipale propria per terreni

3914

 

IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili

3916

 

IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati

3918

 

IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - Stato

 

3925

IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - incremento comune

3930

 

In allegato modello F_24.

 


 

Ultimo aggiornamento

Martedi 19 Ottobre 2021